mercoledì 21 settembre 2011

Wedding Tips - Si o No?

E' mercoledì e, mentre aspetto l'arrivo della terza stagione di Glee, mi diletto con un'altra puntata dei Wedding Tips!


La chiacchierata di oggi riguarda il mio personalissimo punto di vista su cosa è SI e cosa è NO.

Ogni coppia, o meglio, ogni sposa, dopo aver definito il budget, destinerà una serie di importi alle varie voci, assegnando maggiore disponibilità ai punti che ritiene più importanti.

Conosco ragazze che hanno voluto l'abito da sposa fighissimo e assolutamente di marca e hanno rinunciato, invece, al fotografo.
Oppure alcune che hanno insistito per avere dei fiori speciali, magari non di stagione e hanno portato tutti in pizzeria (vale anche il viceversa...super mega location/villa spettacolare e niente wedding favor o margherite del giardino).

Tutte scelte più che discutibili ma assolutamente lecite, perchè è vero che la sposa è libera di fare quello che vuole, ma pure l'invitato è libero di commentare.
Anche io, a mia volta, ho fatto alcune scelte seguendo il budget e le mie personali attitudini.

Purtroppo quasi mai il budget per il matrimonio è infinito.
Ormai accade sempre più spesso che siano gli sposi a pagarsi interamente il matrimonio, accettando da parte dei genitori solo un "contributo spese" e, quand'anche fossero i futuri suoceri a finanziare il grande giorno, credo che troppo sfarzo e troppi sfizi siano comunque esagerati e fuori luogo.
Non dobbiamo dimenticare che, anche se è uno dei giorni più belli della propria vita, e si spera rimanga unico (anche se ormai è quasi utopia), è solo un giorno, anzi, meno di 24 ore.

Potrebbe essere utile porsi alcune domande: quanto tempo userò questa cosa? Verrà notata dagli ospiti? Vale la pena?

Direi SI, ad un ristorante dall'ottimo rapporto qualità/prezzo.
SI al bouquet particolare, anche con fiori speciali e tassativamente diverso dal resto degli addobbi, visto che rimarrà in mano alla sposa per tutta la giornata e sarà fotografato spesso
SI, al servizio fotografico fatto da una persona incaricata di fare solo quello. Che poi sia uno studio famoso o un amico con la passione della fotografica poco conta, quello che è importante è che sappia esattamente quali siano i momenti più importanti e che sia quindi pronto ad immortalare ogni scena.
SI, al wedding favor... perchè l'ospite ci tiene veramente a tornare a casa con il sacchettino di ricordo.
SI, più in generale, a tutto quello che fa star bene gli ospiti e gli sposi
SI alla musica suonata/cantata da qualcuno: duetto, deejay, animatore, band od orchestra poco conta. Un ballettino, la canzone giusta al momento della torta o dell'entrata al ristorante, la possibilità di quattro salti cambiano veramente l'animo degli ospiti. Insomma, da che mondo è mondo, non c'è festa senza musica.

E quindi, di contro...
NO ad un bellissimo ristorante dove si spende troppo e si mangia peggio, solo per fare scena o, peggio, ad un ristorante con pessimo servizio solo per risparmiare.
NO alle sole foto degli amici, che troppo spesso non riescono a cogliere le mille sfumature e le emozioni di quel giorno.
NO alla stretta di mano quando si salutano gli ospiti, senza dare niente in ricordo...
NO al solo soddisfacimento dei gusti degli sposi... (ok che magari gli sposi sono metallari convinti ma, forse, un intero matrimonio di musica metal/hard può risultare pesante)
NO al CD in diffusione: non lo sente nessuno e, nonostante le 24 ore di musica che avrete registrato, si sentiranno sempre le stesse canzoni, sempre ad un tono troppo basso per poterle riconoscere, sempre al momento sbagliato.

Ma si tratta solo di linee guida... liberissimi di cambiare strada ^___^

16 commenti:

  1. direi che sono sulla buona strada!!!:D

    RispondiElimina
  2. vuoi vedere che senza saperlo ho fatto le cose per bene?

    RispondiElimina
  3. Tu parli giustamente di evitare troppo sfarzo (d'accordissimo!!!!):) Bhe... vai in sicilia ad un matrimonio e poi mi racconti..ti fanno veramente venire l'ansia!:D

    RispondiElimina
  4. questo solo per dire che purtroppo l'idea che troppi sfizi ed esagerazioni siano fuori luogo non e' valida per tutti, io anzi li considero veramente assurdi ma purtroppo sn stata a matrimoni siciliani in cui veramente c'era un'ostentazione esagerata... e poi certe ville col tronetto per gli sposi certi lampadari da bisnonna veramente da prendersi un colpo:)

    RispondiElimina
  5. @ Poggy: si si ^___^ continua cosi!

    RispondiElimina
  6. @ Sposa: o più probabilmente abbiamo la stessa concezione di matrimonio e di diversificazione delle spese.

    RispondiElimina
  7. @ Marta: i miei sono solo tips, che do sia per l'esperienza che ho vissuto in prima persona sia per l'idea che mi sto facendo. Alla fine, ogni sposa è libera di fare quello che preferisce, secondo i propri gusti e le proprie inclinazioni. Certo è che da agli invitati la possibilità di spettegolare alla grande ^___^

    RispondiElimina
  8. Ah guarda io mi sto facendo aiutare da un'esperta fresca fresca.... oh si, ho fatto outing sai? Ho pubblicato la notiziona! :-D

    RispondiElimina
  9. @ Libby: sono certa che l'esperta che hai contattato è una di quelle BRAVISSIME!!!

    RispondiElimina
  10. Concordo con te che la musica registrata nn la ascolta nessuno, però come sottoondo per me ci vuole. Invece nn ho avuto la musica dal vivo e sono ben contenta. Sarà che io nn ballo, ma le cifre chieste sono decisamente eccessive. E poi all'ultimo matrimonio a cui sono andata c'era: pochissimi ballavano e tutti gli altri si erano spostati per poter continuare a parlare con un tono di voce normale. Mi sono sembrati soldi buttati...

    RispondiElimina
  11. @ Silly: stavo giusto aspettando un tuo commento ^__^ Sulla questione prezzo si può discutere e modi per risparmiare e tirare indietro di qualche centinaio di euro ci sono. Bisogna solo controllare che queste persone sappiano tenere una musica dimessa e sappiano fare il loro dovere al matrimonio, quindi essere un piacevole contorno senza risultare invadenti, tenendo appunto la musica troppo alta. Sono stata io a matrimoni con l'orchestrina ed erano perfetti! Anche il mio DJ andava benissimo, perchè è vero che metteva musica e basta, ma sceglieva le canzoni giuste, con attenzione, per il momento giusto e regolando il volume: chill out per la cena, quindi una cosa rilassante, e poi un escalation per arrivare a ballare.

    RispondiElimina
  12. Credo che anche questo come tutto il resto dipenda dalle inclinazioni della sposa. Io nn ballo, nn ho orecchio, nn sono una patita della muscia (fondamentalmente la ascolto solo in auto, per il resto preferisco il silenzio, anche la sera a casa) e quindi per me nn era una cosa fondamentale e nn è una cosa di cui abbia sentito la mancanza.

    RispondiElimina
  13. Alla fine dipende sempre dai gusti degli sposi, questo è chiaro. Infatti i TIPS sono consigli "di massima", linee guida e questo l'ho sempre specificato. Il giusto e lo sbagliato c'è ma su casi rarissimi!!!
    Nel caso di specie, siamo stati fortunati che al tuo matrimonio il tavolo dove sono stata era composto da persone piacevoli con cui abbiamo chiacchierato tantissimo e quando ci si annoiava (pranzo un po' lunghino) ci si poteva spostare a vedere gli animali o comunque per tutti i dintorni, quindi il tempo è passato e si è sentita poco la mancanza della musica.

    RispondiElimina
  14. grazie per essere passata a trovarmi... i tuoi consigli sono ottimi, il mio consiglio non fate contenti gli altri ma seguite i vostri gusti e invitate sopratutto chi veramente vi sta al cuore :-) ciao rosa.kreattiva

    RispondiElimina
  15. non è che ho intenzione di sposarmi al momento (convivo beatamente da 10 anni) tuttavia sono molto interessanti i tuoi spunti di riflessione, da consigliare sicuramente ad una futura sposa ;)
    grazie della visita :)

    RispondiElimina
  16. Mi intrufolo x portare la mia esperienza: io ho la fortuna di conoscere molto bene e da moltissimi anni il 'frontman' di una bravissima band della nostra zona che da marzo a ottobre ha tutti i weekend impegnati a suonare ai matrimoni. Al mio, di matrimonio, ho visto ballare MIO PADRE, il che è tutto dire, assieme a tutti gli zii, zie, cugini e ovviamente noi ragazzi. Grazie ad in'azzeccatissima playlist sono riusciti a far ballare e divertire TUTTI. non vi dico poi con YMCA! solo le nonne sono rimaste sedute! Vero che è soggettivo ma, andiamo, da sempre la musica è il sapore dell'anima, la colonna sonora della vita e talvolta, il collante delle generazioni. W la musica!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 

Colorato Di Pink Template by Ipietoon Blogger Template