mercoledì 28 gennaio 2015

La razza chihuahua

Si riassume n una sola frase: una scoperta continua.

Non so come ho fatto ad innamorarmi dei chihuahua, potrebbe essere stata colpa della moda di tantissimi anni fa.
Ma se l'amore è cominciato per bellezza, è continuato dopo aver conosciuto i tratti tipici della razza.
Insomma, un po' come le relazioni: si comincia perchè c'è attrazione, ma l'amore continua solo se ci si piace a vicenda e se si sta bene insieme!
Ho letto tanto, ho conosciuto tanti chihui e parlato con tanti padroni e ogni volta ero sempre più convinta. Infatti io ho sempre detto "non voglio un cane, voglio un chihuahua".

Finalmente, dopo tanti anni di attesa, è arrivata Dafne. Felicità e gioia in soli 1,5 kg di pelo.

Partiamo da notizie storiche: il Chihuahua è una razza ben precisa, che ha origini in Messico, già presente nelle civiltà precolombiane presso i Tolchichi, i quali erano convinti che fossero piccoli messaggeri degli dei. Solo gli sciamani potevano possederne uno, ne era vietato il sacrificio fino alla morte del padrone quando, il piccolo chihuahua, sarebbe stata la guida nell'ultimo viaggio verso gli dei.
Si hanno testimonianze dei Chihuahua anche in un affresco del Botticelli, del XV secolo, all'interno della Cappella Sistina (mica cotiche!), in cui Mosè è raffigurato in vari momenti della sua vita e, in una di questi, tiene in mano un cagnolino che presenta i caratteri tipici del chihuahua.

Attualmente, il chihuahua è conosciuto come il cane più piccolo del mondo. Un esemplare sano adulto pesa tra 1,5kg e 3kg al massimo. Troppo piccoli, i cosiddetti TeaCup o Toy, sono esemplari affetti da nanismo (e per questo a rischio di vita), troppo grossi... non sono chihuahua ma un incrocio.

E' una razza riconosciuta dalla FCI-Federazione Cinologica Internazionale, classificato come "cane da compagnia".

Il Chihuahua, a dispetto delle sue dimensioni, è un cane indipendente, coraggioso, vivace, sveglio, svelto e intrepido. E testardo.Tantissimo testardo.
Ma è anche tenerissimo, coccoloso, affezionato al padrone.
Quello che solo i padroni di Chihuahua scoprono è che sono simpaticissimi.
Dei pagliacci veri e propri. Fanno ridere, fanno i simpaticoni, sono comici al limite del ridicolo.
E tutte queste cose, le ho scoperte in questo primo mese di vita con Dafne.

Tutti i cani adorano il proprio padrone. Ma i chihuahua sono delle cozze, vivono in funzione del padrone, in totale simbiosi.
Sapevo di questa caratteristica, ed era quella che preferivo, ma credevo si esagerasse. Invece, i chihui sono ancora più cozze delle mie più rosee fantasie.
La loro dimensione ridotta, inoltre, li agevola molto a stare in braccio. Ma mica soffrono. Anzi, stanno proprio bene in braccio al padrone, diventano delle ombre, non ti mollano un secondo.

In appartamento ci sta benissimo (cane da compagnia, fatto apposta per stare in casa), ma adora correre e scorrazzare e, anche se non sembra, è molto agile e ha una forza, rispetto al suo peso, enorme!

Si parla sempre di chihuahua nervosi, cattivi, aggressivi. Questo è il pregiudizio che più mi fa arrabbiare su questa razza.
Non sono caratteristiche della razza, ma della cattiva educazione e della mancata socializzazione per colpa di un padrone poco responsabile.
Sono cani. A tutti gli effetti. E come tali devono restare con la mamma e i fratellini il più a lungo possibile, perchè le prime regole si imparano proprio nella famiglia. Poi, però, quando il cucciolo è pronto (dopo qualche mese è la mamma stessa che allontana il cucciolo) per incontrare il nuovo padrone, questo ha il dovere di fargli incontrare altri esemplari (di tutte le taglie!), altri umani, altri bambini. Vanno portati a passeggio e hanno bisogno di scoprire il mondo. Sempre.
Se vedete cani nervosi e isterici, di qualunque dimensione, la colpa è da addebitare solo al padrone.
Sempre.
Solo che se un cane grosso è aggressivo lo si tiene alla catena e recintato e il problema finisce lì. Il chihuahua non lo puoi tenere incatenato, te lo porti in giro comunque perchè col padrone non fa una piega, anzi, ci sta benissimo, ma crea problemi agli altri.
Portando a pregiudizi sbagliati.

Da quando sta con me, Dafne ha incontrato tante persone, la porto al bar a fare colazione, la faccio accarezzare, gioca con i miei cuginetti, sta con mia mamma e gioca persino con i corriere che suonano alla porta. Di carattere è diffidente in un primo momento, ma dopo poco si lascia andare ed è serena e tranquilla.

Per il capitolo vestitini, farò un post a parte! 

7 commenti:

  1. Interessante! Non sapevo queste cose! Ricordo quando Amica famosa comprò la sua Pincher...anche lì scoprii tante cose! Sono capaci di donare enorme affetto questi piccolini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I Pinscher proprio non li conosco... comunque sì, sono donatori di grande affetto nonostante la loro piccola taglia!

      Elimina
  2. Anche la mia cagnola è diffidente di carattere, ma una volta che conosce le persone si rilassa. In cambio è estremamente amichevole con tutti gli altri cani e con i gatti, il che rende semplici le passeggiate al punto che essendo lei molto ubbidiente e attenta ai miei richiami la mollo spessissimo senza il guinzaglio, anche se non si potrebbe, ma la mia coccola ha molto bisogno di correre e quindi al parco la lascio libera, tanto so che non crea problemi agli altri cani e soprattutto appena la chiamo lei o si ferma o torna da me.Del resto nonostante la mini mole la mia è un cane da lavoro quindi estremamente attento alle indicazioni del padrone, per dirti i classici comandi "seduto" "terra" etc li ha imparati in pochissimo tempo. In cambio ha la sindrome da cane che protegge la casa, qualsiasi estraneo che entra lei abbaia e non è semplice calmarla, anche se è zero aggressiva. Per dirti è venuto il medico a visitarmi e durante tuttta la visita ho dovuto tenerla in braccio perchè era agitatissima nel vedere questo estraneo che mi metteva le mani addosso. E' un enorme impegno avere un cane (vedi avere 39 di febbre e doverla portare fuori per i bisogni) però quanto ti danno i cambio queste bestiole...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo: danno troppo amore, meritano tutto il nostro impegno.
      Anche io avevo un cane da lavoro ed era molto più obbediente di Dafne... anche lei conosce i comandi, ma è testona e li applica solo quando vuole lei!

      Elimina
    2. Ma la tua è ancora tanto cucciola... Crescendo e maturando magari diventa più obbediente . La mia Lilli i primi due mesi ci ha fatto impazzire, era così insicura che non trovava il coraggio di dare i bisogni fuori casa. E camminava al guinzaglio come se avesse un sicario alle spalle. Tutti ciò per due mesi! Poi Disperata ogni volta che restava da sola in casa .. Davvero ci ha regalato due mesi del cavolo. Poi all'improvviso si è fatta più sicura e tutto, nel giro di pochi gg, si è magicamente sistemato. E sono addirittura riuscita ad allenarla per la Christmas run. Che soddisfazione i suoi 5 km perfettamente al mio fianco e il prossimo anno vorrei farle fare i 10 km . Se me l' avessero detto i primi due mesi che arrivò a casa non ci avrei creduto.

      Elimina
    3. I really enjoyed reading this article! I have just launched a book on Chihuahua care, here is the link http://www.amazon.com/dp/B00KAZED8A

      Elimina
  3. I really enjoyed reading this article! I have just launched a book on Chihuahua care , here is the link http://www.amazon.co.uk/dp/B00KAZED8A

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 

Colorato Di Pink Template by Ipietoon Blogger Template